Palazzi fortificati

CARUNCHIO

Carunchio, è un borgo di origine medievale le cui prime notizie risalgono al XII sec. La parte più alta del paese è occupata dai palazzi fortificati Turdò e Castelli che con la loro mole sembrano evocare la forma dell’antico Castello.

Resti medievali del castello, il cui primo impianto risale al XIII-XIV secolo, sono rintracciabili nella torre campanaria e nel mulino padronale di Palazzo Castelli. Il palazzo, nella sua attuale configurazione del XVII-XVIII secolo, appare come un insieme di corpi di fabbrica con corte interna quadrangolare.

Palazzo Turdò, anch’esso di forma quadrangolare, è un edificio di tipo fortificato del XIX secolo con garitte di vedetta e cortile con cisterna.

Palazzo Turdò “vecchio”, ubicato nel sito del Castello, domina con la sua mole il paese e risulta uno degli edifici più grandi. È di forma quadrangolare, come si evince dal perimetro dei resti murari.

Questa posizione, nella parte più elevata dell’abitato di Carunchio, adiacente alla torre campanaria “di vedetta” della Chiesa di San Giovanni Battista, era assai rilevante dal punto di vista strategico per il controllo della Valle del Treste e per la diretta comunicazione con Fraine, Roccaspinalveti, Liscia e Palmoli.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>