Chi siamo

La strategia per le aree interne “Basso Sangro-Trigno” è innanzitutto una sfida collettiva lanciata in occasione della nuova programmazione europea 2014-2020 e della Strategia nazionale per le aree interne.

I partner sono l’Associazione degli Enti Locali del Sangro Aventino, l’Associazione tra i Comuni del comprensorio Trigno-Sinello, le Agenzie Sangro-Aventino e Trigno Sinello e il GAL Maiella Verde.

 

Associazione di Enti Locali per l’Attuazione del Patto Territoriale Sangro-Aventino

Si è costituita nel 1998, tramite convenzione, tra 61 Enti territoriali del comprensorio Sangro-Aventino per l’esercizio associato di funzioni e servizi comunali:

E’ governata dal Comitato di Associazione dove sono rappresentati tutti i sottoscrittori della convenzione con pari rappresentanza.  Le decisioni del Comitato sono vincolanti per il Comune Capofila (Atessa) che svolge la funzione di rappresentanza e di gestione delle risorse finanziarie.

L’Associazione svolge numerose  attività per conto e nell’interesse degli associati,  che possono  riassumersi come di seguito:

  • Sportello Unico (DPR 447/98 e s.m.i.) per unificare e snellire le procedure tecnico-amministrative e dare informazioni  sulle caratteristiche dell’area;
  • Sistema informativo Territoriale di supporto al governo del territorio;
  • Programmi di intervento e altri strumenti e procedure per la gestione unitaria di tutti e ogni altro procedimento amministrativo funzionale allo sviluppo dell’area.

L’Associazione non si sostituisce ai Comuni o altri Enti nelle funzioni tradizionali già consolidate  salvo attività che richiedono specifica professionalità ed economia di scala. Svolge anche attività di sperimentazione, messa a punto di nuove procedure e metodologie e diffusione dei risultati con affiancamento per gli operatori degli Enti associati con l’obiettivo di migliorare la qualità del lavoro per incrementare l’efficienza e la produttività dei dipendenti degli Enti.

 

Associazione tra i Comuni del comprensorio Trigno-Sinello

Per supportare l’attuazione del Patto Territoriale Trigno-Sinello e, soprattutto, al fine della massima accelerazione e semplificazione dei procedimenti amministrativi, si è costituita nel 1999 l’Associazione dei Comuni ricadenti nel Comprensorio Trigno-Sinello; i 54 Comuni del comprensorio (di cui 29 in Provincia di Chieti e 25 nelle Province di Campobasso ed Isernia) si sono costituiti per l’esercizio associato di funzioni e servizi comunali, quali:

  • Sportello Unico (DPR 447/98 e s.m.i.) per unificare e snellire le procedure tecnico-amministrative e dare informazioni  sulle caratteristiche dell’area;
  • Sistema informativo Territoriale di supporto al governo del territorio;
  • Programmi di intervento e altri strumenti e procedure per la gestione unitaria di tutti e ogni altro procedimento amministrativo funzionale allo sviluppo dell’area.

Analogamente all’Associazione del Sangro Aventino, l’Associazione dei Comuni del Comprensorio Trigno Sinello è governata dalla Conferenza dei Sindaci espressione di tutti i sottoscrittori della convenzione con pari rappresentanza. Le decisioni della Conferenza sono vincolanti per il Comune Capofila (San Salvo) che svolge la funzione di rappresentanza e di gestione delle risorse finanziarie.

 

Agenzie di Sviluppo Sangro Aventino e Trigno Sinello

Ai fini del coordinamento e dell’attuazione dei patti territoriali e in base a quanto previsto anche dalla delibera CIPE 21 marzo 1997, i sottoscrittori hanno ritenuto opportuno costituire società mista a maggioranza pubblica, anche nelle forme di cui all’articolo 22, c.2, lettera e) della legge 8 giugno 1990, n. 142 nella forma di Società Consortile a r.l.; nell’area del Sangro-Aventino la sede è S. Maria Imbaro mentre nel Trigno-Sinello la sede è a Vasto. La Società Consortile a r.l. “Sangro-Aventino” (costituita nel 1998) e la Società Consortile a r.l. “Trigno-Sinello” (costituita nel 2000) sono Agenzie di sviluppo al servizio dei rispettivi Sistemi Territoriali che operano per valorizzarne le risorse e le specificità, per favorire il miglioramento del contesto con l’obiettivo di promuovere lo sviluppo e l’occupazione e incrementare il capitale sociale.

Obiettivo dell’Agenzia è quindi quello di sostenere la crescita della capacità competitiva del sistema territoriale, nel rispetto dell’ambiente e della coesione sociale, tramite:

  • la valorizzazione delle risorse e dei potenziali locali;
  • l’incremento delle conoscenze e delle competenze in materia di competitività del sistema territoriale;
  • lo sviluppo del sistema produttivo e del terziario;
  • la razionalizzazione e l’innovazione del sistema infrastrutturale;
  • lo stimolo dei processi innovativi e il miglioramento dell’efficienza della Pubblica Amministrazione
  • lo sviluppo di nuove imprenditorialità e l’attrazione di nuovi investimenti.

Per raggiungere quest’obiettivo l’Agenzia è l’animatore di una “rete” locale per favorire il raccordo e il supporto ad un partenariato di Enti pubblici (Provincia, Comuni, ed altri) e di operatori privati (dei diversi settori) con i Governi Regionale e nazionale e con l’Unione europea con la finalità principale di fare “promozione permanente di sviluppo”. L’agenzia è il luogo di riflessione permanente del partenariato locale dove vengono condivisi obiettivi, strategie, modalità di intervento per attuare efficaci politiche di sviluppo integrate; essa è in grado di accompagnare e sostenere tutto il ciclo di programmazione e realizzazione degli interventi garantendo la partecipazione attiva dei partners coinvolti nella logica della governance  locale intesa come processo di gestione delle questioni di interesse collettivo attraverso il coinvolgimento attivo dei livelli di governo (governance multi-livello) con precise competenze nel campo delle politiche di sviluppo, nel governo del territorio ecc..

L’Agenzia opera come organismo di diritto pubblico secondo le normative nazionali, regionali e comunitarie. Non è un nuovo Ente ma una società tra Enti rappresentanti degli interessi del territorio che opera a livello sub-provinciale. Essa nasce come struttura operativa deputata a gestire il Patto territoriale ma si evolve anche come agenzia per l’esternalizzazione della Pubblica Amministrazione locale di funzioni attinenti allo sviluppo economico-territoriale.

-> www.sangroaventino.it

-> www.trignosinelloturismo.it

 

G.A.L. “Maiella Verde”

Maiella Verde è un Gruppo di Azione Locale sorto nel 1991 a seguito del Programma di Iniziativa Comunitaria Leader il cui territorio corrisponde all’area interna della Provincia di Chieti. Giuridicamente è una società mista a capitale diffuso con istituzioni pubbliche (Provincia di Chieti, CCIAA di Chieti, Università degli Studi dell’Aquila,ecc.) rappresentanze ed operatori privati (l’Assemblea dei Soci è composta da 126 associati). I soci privati detengono l’88,53% della compagine sociale.

Il Gruppo di Azione locale Maiella Verde è interprete dello sviluppo rurale delle aree interne della provincia di Chieti promuovendo strategie innovative focalizzate sulla valorizzazione dell’identità locale, lo sviluppo delle piccole imprese agro-alimentari ed artigianali, la qualità dei prodotti e la multi funzionalità delle imprese agricole. Ha avviato l’attività con il LEADER I e per tre successivi piani di sviluppo locale (fino al 2007) nell’ambito dell’Iniziativa Comunitaria LEADER, fornendo sostegno tecnico e finanziario a centinaia di progetti promossi da aziende private ed enti pubblici. A seguito della Programmazione PSR 2007-2013 il G.A.L. Maiella Verde è rimasto l’unico Gruppo di Azione operante in Provincia di Chieti

-> Maiella Verde

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>