Cascate del Verde

BORRELLO

A 780 metri sul livello del mare, Borrello gode di un ampio panorama che spazia sulla Valle del Sangro, con lo sfondo dei Monti Lupari: uno scenario incantevole, che è arricchito nei dintorni del centro abitato da un folto bosco di abeti, ma soprattutto dalla Riserva Naturale Regionale della cascata del Rio Verde, un corso d’acqua che nasce dalla località di Quarto fra Abruzzo e Molise e confluisce nel fiume Sangro mediante questa cascata.

E’ un luogo che merita una visita, poiché offre uno spettacolo affascinante, unico nel suo genere nella catena montuosa dell’Appennino, data la notevole altezza del balzo compiuto dalle acque precipitando da più di duecento metri.

Per quanto riguarda l’Italia, la cascata del Rio Verde è la seconda per altezza, mentre è tra le più alte d’Europa.

La massa d’acqua del Rio Verde, scendendo lungo una profonda valle, si getta da una grande parete rocciosa in tre balzi consecutivi. A questa spettacolare visione si accompagna il sottofondo acustico prodotto dalla continua caduta delle acque.

Veramente stupendo è lo scenario che fa da sfondo alla cascata: tra possenti bastioni di roccia e pareti a strapiombo coperte di una fitta vegetazione, l’acqua sembra aprirsi a forza il passaggio scavando, in un incessante lavorio di erosione, una sorta di “canyon” di straordinaria suggestione.

Dinanzi a questo spettacolo si può davvero comprendere quanto sia grande la capacità di trasformazione del paesaggio posseduta da Madre Natura.

Interessante è la presenza di fauna acquatica nella zona della cascata: tra questa, si trovano merli acquaioli e ballerine gialle, oltre a numerosi granchi e gamberi di fiume che sono indicatori biologici della purezza delle acque. Nei boschi circostanti vivono puzzole e gatti selvatici.

Sito internet: http://www.riservacascatedelverde.it/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>