S. Maria in Monte Planizio

LETTOPALENA

La Chiesa di Santa Maria in Monte Planizio di Lettopalena è ciò che resta di un’abbazia benedettina che fu attiva fino al secolo XIII. L’attuale costruzione riaperta al culto di recente probabilmente risale al Cinquecento.

Nella facciata si presenta come un edificio suddiviso in tre parti, poiché il corpo centrale, più elevato di quelli laterali, si conclude con un profilo a spioventi da cui si leva un piccolo campanile a vela. Ai lati sono disposti due corpi di minore altezza, che si addossano pure mediante spioventi a quello centrale.

Il portale d’ingresso è collocato al centro della facciata, incorniciato in pietra e coperto da un architrave poggiato su mensole. Al di sopra del portale si nota una scultura composita che rappresenta la Passione di Cristo. Ancora più in alto si apre una finestra rettangolare.

Nella facciata sono stati inseriti tra le pietre che ne costituiscono il paramento vari materiali di riporto, come una testa umana scolpita, un concio a forma di ruota, ed altri piccoli bassorilievi, come una croce tra due palme, un’altra croce dentro un cuore,  probabilmente al fine di rendere più vario e gradevole l’aspetto della facciata stessa, di per sé quasi spoglia.

Presso la Chiesa si trova un edificio in gran parte rovinato, affiancato da una torre che funge da campanile.

Da notare che lungo il viale di accesso sono sparsi vari frammenti in pietra, come parti di colonne e capitelli, che forse sono stati prelevati dai resti di un’antica chiesa del paese, San Nicola, distrutta dagli eventi bellici durante la seconda guerra mondiale.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>