Pizzoferrato

PizzoferratoNotizie Storiche

Il comune di Pizzoferrato fu, agli inizi del 1400, feudo della famiglia Caldora. Successivamente passò sotto la giurisdizione dei D’Aquino, ed infine alla famiglia Monaco, ma ancor prima appartenne a Oderisio di Quadri e alla famiglia Borrello.
L’abitato antico si chiamava Pizzosterrato, ma mutò in Pizzoferrato quando i cittadini costruirono una grande porta in ferro per impedire l’accesso al paese ai briganti. Il nucleo originario è disposto su una cresta rocciosa che strapiomba su tre lati, mentre il quarto lato è accessibile tramite un percorso di crinale che aggira l’emergenza orografica e lungo il quale sono disposte le prime edificazioni che si orientano verso valle. L’abitato si attestò quindi sul rilievo maggiore, a quota 1252 metri, dove era arroccato l’antico castello, di cui restano alcune tracce a monte della chiesa di Santa Maria del Girone. Le abitazioni vennero, per questo, disposte secondo filari paralleli al di sotto del rilievo terrazzato di S. Maria del Girone. L’abitato, trasferitosi a valle della rupe, si sviluppò poi intorno alla nuova parrocchiale di S. Nicola. Le notizie storiche sul borgo sono scarse. Nel Catalogus Baronum, il paese viene ricordato come Pictum Ferratum. Alcune rovine del borgo fortificato, la chiesa di S. Nicola e la chiesa della Madonna del Girone risalgono al X secolo.

Sito di interesse: Itinerari naturalistici – maggiori info

Pizzoferrato
 

Informazioni di pubblica utilità

Altitudine: 1.250 mt.

Abitanti: 1.160

Cap: 66040 - 
Sito web comune: www.comune.pizzoferrato.ch.it 

Indirizzo e-mail : info@comune.pizzoferrato.ch.it 

Tel. Municipio0872.946114

Tipologia: Montagna

Mercato Settimanale: Venerdì

Numeri e servizi utili

Carabinieri 0872-946116

Guardia Medica Via Roma, Tel. 0872-946131

Farmacia M. Del Corpo, Via Condorelli, 4 Tel. 0872-946545

FOTO

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>